Esclusiva

Dicembre 30 2022
“C’era una volta un cuore spezzato” di Stephanie Garber

Annunciato per il 2023 il sequel della trilogia dell’autrice americana

La casa editrice Rizzoli ha da poco annunciato le nuove uscite per l’imminente 2023. Tra esse spicca il video messaggio dell’autrice americana Stephanie Garber con il suo secondo volume della trilogia fantasy di C’era una volta un cuore spezzato, al primo posto tra i bestseller secondo la classifica del New York Times.

L’autrice della già nota trilogia Caraval ritorna nell’impero di Mezzo e narra la storia di un personaggio molto amato della prima trilogia: Jacks, il Principe di Cuori.

La trama di C’era una volta un cuore spezzato

«Tutte le storie sono fatte di verità e bugie. Quello che conta è se e come scegliamo di crederci».

C’era una volta un cuore spezzato di Stephanie Garber

Il mondo di C’era una volta un cuore spezzato è un cunicolo intrecciato tra realtà e finzione, tra fiducia e tradimento. Il narratore onnisciente accompagna il lettore pagina dopo pagina alla scoperta di una verità, quella della storia di Evangeline Fox, ragazza dai capelli rosa determinata a riconquistare l’amore della sua vita.

La vicenda comincia in medias res, non concedendo al lettore i tempi lenti delle canoniche prime pagine in cui si comincia piano piano a conoscere la protagonista. C’è una sola cosa da sapere: Evangeline ha il cuore spezzato. Luc, ragazzo di cui è perdutamente innamorata, sta per sposare la sua sorellastra e lei ha un solo obiettivo: fermare immediatamente le nozze.

C'era una volta un cuore spezzato
La copertina di C’era una volta un cuore spezzato

Per fare ciò si rivolge a Principe di Cuori, il Fato dei cuori spezzati. In un mondo in cui umani e creature fantastiche vivono insieme, i Fati, ispirati alle 16 carte del destino, sono creature di cui non ci si può fidare: semidei immortali, mossi solo dal desiderio di soddisfare i loro bisogni. Ma questo Evangeline lo imparerà solo a sue spese. Il principe è un soggetto particolarmente pericoloso, destinato a poter baciare solo una donna: il suo unico vero amore. In caso contrario, la ragazza morirà. Il Principe, affascinante quanto malvagio, concede di aiutare Evangeline in cambio di tre baci, ma la giovane si rende subito conto di essere trappola di un gioco molto più pericoloso e che ciò che il Principe di Cuori desidera da lei è più di quanto ha promesso.

La protagonista si ritrova immischiata in un turbine di emozioni e avventure che portano il lettore a divorare ogni pagina alla scoperta della verità. Evangeline dovrà fare i conti con i suoi sentimenti: «Fin dove sei disposta a spingerti per un finale da fiaba?»

Lo stile

Stephanie Garber tesse le fila del suo nuovo romanzo riconfermando le sue ottime capacità di world building. L’impero di Mezzo è un universo fuori dai canonici racconti di elfi e gnomi a cui si è abituati. Una narrazione indubbiamente pensata per un pubblico più giovane, ma avvincente e coinvolgente. Il lettore è automaticamente portato a ragionare con la protagonista, seguendo i vari intrighi e misteri sui diversi personaggi e sul suo passato.

Un susseguirsi continuo di colpi di scena che portano a un incessante page turning, nonostante la delusione di un finale aperto che prepara al prossimo volume.

Per quanto i personaggi non siano particolarmente complessi, risultano reali e coerenti con la narrazione. Il Principe di Cuori Jacks è senza dubbio la personalità con cui maggiormente il lettore empatizza e per cui parteggia, esaltando il suo lato malvagio, ma intrigante e seduttore, che attira anche la giovane Evangeline in una dinamica ormai denominata enemies to lovers.

In vista della prossima uscita del volume The ballad of never after – già disponibile in America – sono tanti gli interrogativi che Evangeline deve ancora risolvere: riuscirà a trovare il suo vero amore? Perché Luc, innamorato di lei, ha deciso di sposare un’altra donna? Il fascino del Fato dell’amore conquisterà il cuore di Evangeline o la condurrà a morte certa per colpa di un bacio? Al 2023 l’ardua sentenza.

Leggi anche: Che cosa leggere durante le feste: i consigli di Zeta