Esclusiva

Luglio 6 2022
La nuova frontiera del metaverso

Le aziende devono proiettare il loro futuro al mondo virtuale. Decidere di non aderirvi potrebbe far uscire dal mercato competitivo

«Questo nuovo sistema di luoghi cambierà la cultura e le aspettative di comportamento digitale», dove la realtà virtuale (VR) e aumentata (AR) interagiscono con il mondo fisico. Si ha una effettiva sensazione di essere presenti e si ha la possibilità di viaggiare ovunque, «questo potrebbe creare infinite possibilità per i brand». Si offrono alle aziende nuovi modi di connettersi con gli utenti, annullando l’ostacolo della distanza. La rivoluzione, anche dal punto di vista delle collaborazioni online, sta nel poter comunicare con chiunque si troverà in streaming nel nuovo mondo. Così il metaverso, spiega il report Fjord Trends 2022 di Accenture Interactive, è un’opportunità per le aziende nel 2022. Promette ai brand e alle persone di interagire, consumare e guadagnare.

Le attività del metaverso, accessibili a tutti, si svolgono già nelle comunità di gaming. «La piattaforma online Roblox, è diventato popolare durante la pandemia, raggiungendo 43,2 milioni di utenti attivi giornalieri nel secondo trimestre del 2021». Il CEO di Roblox, David Baszucki, crede che la sua piattaforma diventerà uno strumento essenziale per la comunicazione e il commercio. Ad oggi è usata perlopiù dalla nuova generazione, tanto che il 50% degli utenti ha meno di 13 anni.

La nuova frontiera del metaverso
Le aziende che costruiscono il metaverso parteciperanno a un ampio ecosistema – Report “Technology and Media Outlook 2022” di Activate

Le aziende che sperimentano questa nuova realtà potrebbero avere problemi nei primi momenti, ma «la tecnologia è in continua evoluzione e scegliere di non farne parte può significare che un brand viene lasciato indietro». Si deve tenere conto anche dell’etica, della cura e del rispetto della sostenibilità. Un aspetto negativo riguarda l’effetto psicologico che potrebbe avere sulla popolazione. Le persone rischiano di non essere più consapevoli di ciò che è reale o meno.


Rimane anche una preoccupazione dal punto di vista ecologico, secondo Accenture Interactive, perché «gli NFT hanno un impatto negativo sull’ambiente: uno solo genera più di 200 chilogrammi di carbonio che riscaldano il pianeta. Equivale a guidare 500 miglia – all’incirca 800 km – con una macchina che va a benzina». Tuttavia, gli NFT giocheranno un ruolo fondamentale per l’economia nel metaverso, come mezzo per autenticare la proprietà di beni digitali. Ad oggi, il non-fungible-token più costoso è posseduto da Vignesh Sundaresan, un uomo che vive a Singapore, che per 69 milioni di dollari ha acquistato il monumento Everydays: The First 5000 Days. Così si legge nel report 2022 Trends dell’azienda Omnicom Media Group. Essere possessori di NFT è ormai considerato da molti uno status sociale tanto che la tennista croata Oleksandra Oliynykova è arrivata a mettere all’asta una piccola parte del suo braccio.

Leggi anche: Verso l’opera d’arte totale dalla carta al metaverso

Secondo il Report Technology and Media Outlook 2022 di Activate le attività previste per le aziende includeranno incontri e uffici virtuali. Esistono già brand che, attraverso sponsor e collaborazioni, hanno dimostrato il potenziale del metaverso. Tra questi: Coca-Cola nel gioco Grand Theft Auto, Ralph Lauren per i vestiti degli avatar di Snapchat (Bitmoji), e The North Face x Gucci x Pokémon Go. L’azienda Omnicom Media Group ha analizzato anche la questione dello shopping nel metaverso ed è emerso che «anche gli avatar si vestono! Una borsa virtuale di Gucci su Roblox è stata venduta per 4.115 dollari».

La nuova frontiera del metaverso
Nikeland su Roblox è il primo passo dell’azienda nel Metaverso – Report The Future 100 Trends and change to watch in 2022 di Wunderman Thompson

L’economia, inoltre, viene alimentata dalla compravendita del mercato immobiliare. Sandbox, un mondo digitale che si autodefinisce metaverso, ha avuto un ricavo di 8,6 milioni di dollari per i terreni virtuali venduti tra aprile e giugno 2021.

Nel Digital Asset Outlook 2022 pubblicato da The Block Research si è sottolineato come le aziende Meta, TikTok, Twitter, Microsoft e Disney hanno annunciato il loro piano incentrato su criptovalute, NFT e metaverso, definendo «lo sviluppo della tecnologia della prossima decade». È necessario, però, ottimizzare l’intelligenza artificiale attraverso l’esperienza dei clienti, creando armonia tra il mondo umano e le capacità delle macchine – spiega Deloitte nel suo report 2022 Global Marketing Trends. Questo lento processo è già in atto, le persone, infatti, interagiscono con le macchine attraverso l’uso degli assistenti virtuali che si trovano sui dispositivi, come Siri e Alexa.

La nuova frontiera del metaverso
Sviluppo di tecnologie, esperienze e attività che portano al Metaverso è in atto da 20 anni – Report “Technology and Media Outlook 2022” di Activate

Attraverso una raccolta di tweet, filtrati con Datalize (motore di intelligenza artificiale che si occupa di analizzare la comunicazione dei social media sviluppato da Catchy in collaborazione con il Data Lab), è stata analizzata la comunicazione di 48 aziende sul social media, dal 1 al 13 maggio 2022. La ricerca si è concentrata sulle quattro parole chiave metaverse, NFT, AI e crypto. Gli account che hanno trattato di più l’argomento sono: Bloomberg (@business), agenzia di comunicazione e informazione, con oltre 120 post; Messari (@MessariCrypto), con all’incirca 70 post, fornisce dati e informazioni di mercato per gli investitori e i professionisti delle criptovalute; Activate (@activateinc), che si occupa di consulenza gestionale nei settori della tecnologia, Internet, media e intrattenimento, con più di 15 post.
L’hashtag più utilizzato è #metaverse, seguito da #nfts e #cryptocurrency.

L’agenzia di comunicazione e marketing Wunderman Thompson ha analizzato i vari cambiamenti che apporterà il metaverso nel report The Future 100 Trends and change to watch in 2022. Si parla della più grande rivoluzione industriale che verrà mai vista. Krista Kim, artista legata agli NFT, ha reso chiara l’importanza, affermando che «nel 1960 c’era una corsa allo spazio, mentre ora c’è una corsa al metaverso». L’occasione per costruire mondi e società virtuali da zero inizia ora.