Esclusiva

21 Luglio 2020.
 
Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2020
Le parole delle hit estive: il Covid fuori dalla top ten

I tormentoni della “strana estate” post lockdown mettono da parte il tema dell’emergenza Covid per tornare alla spensieratezza tipica della bella stagione

Per le hit dell’estate la pandemia è fuori classifica. Dopo una primavera accompagnata da una prolifica produzione a tema lockdown, i tormentoni del momento sembrano aver dato un colpo di spugna ai testi cancellando il tema Covid, che tante perdite ha causato al mercato discografico. 
Secondo i dati della Federazione industria musicale italiana (FIMI), a fronte di una crescita dello streaming il crollo di vendite dei CD “fisici” rischia di attestarsi intorno al 60 per cento. Senza contare i danni causati all’indotto generato da tour e grandi concerti, eventi che stentano a ripartire per via delle misure di distanziamento che ancora limitano gli assembramenti..

Per risollevare il ritmo della bella stagione, la musica leggera si lascia alle spalle il grigiore dell’isolamento e punta sui soliti argomenti: amore, spiaggia, mare, viaggi. Un’analisi data driven della top ten di Spotify mostra quanto il contenuto delle canzoni di quest’anno sia sovrapponibile a quello degli anni precedenti: 

Hit estate 2020 – le parole più usate dalle hit in classifica

Le parole delle hit estive: il Covid fuori dalla top ten
Le parole di dimensioni maggiori indicano una maggiore frequenza nei testi. Elaborazione basata sui testi delle hit estive attualmente in top ten

In questa visualizzazione le parole di dimensioni maggiori sono quelle più ricorrenti nei testi delle canzoni pop prese in esame. Tra le più frequenti Guaranà, titolo e ritornello della canzone di Elodie uscita a maggio e ancora in vetta alle classifiche di ascolto insieme a Ciclone, pezzo in collaborazione con Takagi e Ketra il cui videoclip si ispira all’omonimo film di (e con) Leonardo Pieraccioni.

Mare, notte, sole sono parole ricorrenti in tutto il campione di testi preso in esame. Uno dei pochi casi a marcare una differenza rispetto alla carica delle canzoni da spiaggia è Una voglia assurda, singolo del rapper milanese J-Ax che punta sulla riscoperta della vita sociale dopo i mesi di lockdown. 

Mettendo a paragone la wordcloud – cioè una visualizzazione in cui le parole vengono aggregate all’interno di una “nuvola” e gerarchizzate per dimensione in base alla loro ricorrenza – delle canzoni di quest’anno con un’elaborazione simile effettuata sulle dell’anno scorso, ci si accorge di come cambino i tormentoni ma non cambi il contenuto di fondo, nonostante la pandemia a separare le due stagioni: 

Hit estive 2019 – Le parole usate

Le parole delle hit estive: il Covid fuori dalla top ten
Le parole di dimensioni maggiori indicano una maggiore frequenza nei testi. Elaborazione basata sui testi delle hit in top ten nell’estate 2019

Notte, estate, sale, playa sono lemmi sovrapponibili per frequenza ai testi delle canzoni di quest’anno. Tra le parole più ricorrenti delle hit del 2019 anche dove e quando, binomio alla base del tormentone di Benji e Fede, giovani youtuber che sulla piattaforma Google hanno fatto fermare il contatore delle visualizzazioni a centoquattordici milioni.

Numeri ancora imbattuti dalle hit di quest’anno. Ma l’estate è ancora lunga, la stagione è appena cominciata.

Leggi anche: Pubblicità e Covid, va in onda la speranza