Esclusiva

12 Luglio 2021
«Il carcere ha fallito. Anche Borsellino diceva che in ogni uomo c’è la scintilla di Dio. Parla Cosimo Rega, ex camorrista

Cosimo Rega è un ex camorrista. In questo video racconta la sua detenzione: la vita dietro le sbarre e gli abusi, non troppo diversi da quelli dei funzionari di polizia nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Condannato all’ergastolo, durante la detenzione a Rebibbia ha scoperto il teatro. Il mezzo che ha scelto per riscattarsi. Recita nella compagnia “Teatro Stabile Assai”, fondata tra le mura del penitenziario romano. Ha interpretato Cassio nel film Cesare deve morire, diretto dai fratelli Taviani. 

Il suo è un esempio di reinserimento sociale attraverso l’arte e la cultura. 
Rega vive adesso in regime di semilibertà, lavora all’Università di Roma Tre. Il pomeriggio lo dedica spesso al teatro.