Esclusiva

Maggio 1 2022
La mappa dei profughi ucraini in Europa

La mappa interattiva per capire gli spostamenti dei profughi ucraini in Europa in fuga dalla guerra

Quasi cinque milioni e mezzo di ucraini sono fuggiti dal proprio Paese dall’inizio della guerra e altri sette milioni sono i profughi interni che hanno lasciato le aree più calde del conflitto. L’Europa non affrontava un esodo di questa portata e velocità dalla seconda guerra mondiale.

Di seguito la mappa interattiva aggiornata ogni settimana per comprendere gli ultimi spostamenti dei rifugiati:

Come aggiorniamo la mappa?

I dati ufficiali sui profughi ucraini che hanno lasciato il Paese sono quelli forniti dall’agenzia delle Nazioni Unite UNHCR e comprendono Polonia, Ungheria, Romania, Moldavia e Slovacchia, nonché Russia e Bielorussia. La definizione di “rifugiato” per gli ucraini entrati in questi ultimi due Stati è controversa. L’Ucraina ha accusato Mosca di “deportazioni forzate”, mentre la Russia ha sostenuto che si tratterebbe di “movimenti volontari”. Zeta si atterrà ai dati forniti dalle Nazioni Unite fin quando non sarà fatta maggiore chiarezza sulla controversia.

I dati dell’UNHCR sono limitati agli Stati confinanti con l’Ucraina. La nostra mappa presenta anche i dati dei profughi interni al Paese che al momento sono 7 milioni, secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM).

Per quanto riguarda gli altri Paesi, non esistendo un database condiviso, il numero degli sfollati presenti sono ottenuti tramite la consultazione dei report (non sempre disponibili) dei vari ministeri degli interni in Europa. Va considerata la parzialità dei dati sugli arrivi negli Stati dell’Unione Europea appartenenti all’area Schengen, in cui la circolazione degli ucraini è libera. Le informazioni presenti nella mappa rappresentano solo i valichi di frontiera in ogni Paese, ma si sitma che un gran numero di persone si sia spostato in altri Stati in un secondo momento.

Leggi anche: I profughi ucraini tra disinformazione e luoghi comuni, Infografica, la mappa dell’accoglienza europea, Profughi: in cerca di scampo