Esclusiva

11 Dicembre 2021.
 
Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2021
Atreju, Lollobrigida:”Non poter dire buon Natale è una bestemmia”

Il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia parla alla manifestazione dei giovani della destra italiana: “Il linguaggio più inclusivo non può voler dire cancellare il linguaggio dei popoli europei”.

All’interno di Atreju il silenzio scompare. A ogni intermezzo Giorgia Meloni compare sul palco e gli spettatori si alzano per acclamarla. “Chiedo alla curva sud di sedersi”. La leader di Fratelli d’Italia richiama i suoi colleghi più stretti dopo il lungo applauso per le parole di Nello Musumeci, governatore della regione Sicilia. Tra i presenti anche Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia.

“Il linguaggio più inclusivo non può voler dire cancellare il linguaggio dei popoli europei”. A dirlo è lo stesso Lollobrigida, a margine della convention di Fratelli D’Italia. Questa settimana i principali leader dei movimenti politici hanno sfilato sul palco di Piazza del Risorgimento.

“Parlare a più voci dovrebbe essere una prassi in democrazia”, continua il capogruppo alla Camera dei Deputati di FdI, mentre alle sue spalle inizia il dibattito in cui è presente il segretario del PD Enrico Letta. Sulla recente pubblicazione delle linee guida per il linguaggio natalizio da parte della Commissione Europea, per Lollobrigida non ci sono dubbi: “Non poter augurare “Buon Natale” perchè discriminante è una bestemmia”.

Uno tra i tanti leader presenti, oltre a Enrico Letta saranno presenti anche Matteo Salvini e Matteo Renzi, segretari di Lega e Italia Viva. Domenica la giornata conclusiva dell’evento, dove avrà luogo il discorso di chiusura di Giorgia Meloni.